L’angolo dei consigli: Guardiani della Galassia Holiday Special

IL RITORNO DI JAMES GUNN

James Gunn ce l’ha fatta ancora: il suo speciale natalizio sugli ormai famosissimi Guardiani della Galassia è l’ennesima dimostrazione del suo estro creativo, della sua capacità di prendere a piene mani da quella cultura pop da lui tanto amata. E se non l’aveste capito, allora ve lo diciamo diretti: Guardians of the Galaxy Holiday Special è il nostro consiglio di questa settimana.

Leggero, divertente e purtroppo di breve durata (si attesta sui 40 minuti circa), l’ultimo lavoro di Gunn rimane comunque un tassello fondamentale all’interno del Marvel Cinematic Universe, svelando nuove ed importantissime informazioni sulla ciurma più sgangherata dell’universo; data l’importanza di queste nozioni avremmo preferito che venissero rivelate nel sequel vero e proprio in uscita questo maggio ma, considerando la mole di progetti in sviluppo alla Marvel, è quasi comprensibile che abbiano scelto questo speciale per iniziare già a buttare le fondamenta di quello che sarà il volume tre.

UN ASSAGGIO NATALIZIO

La trama di Holiday Special ruota quindi attorno al natale, festività che il povero Star-Lord non ha potuto mai davvero festeggiare, causa si l’essere stato rapito da bambino da mercenari alieni, ma soprattutto per l’apparente durezza di cuore di Yondu, che vedeva appunto questa festa sia come un qualcosa di stupido che una minaccia per l’animo combattivo di Quill. Siamo quindi sotto il periodo natalizio e Peter è appunto giù di morale, sia perché si ricorda di cosa ha perso sulla terra, sia per Gamora, ancora lontana da lui ed in giro per la galassia a scoprire sé stessa. A scendere in soccorso di Star-Lord ci pensano però Drax e Mantis, pronti a fare il regalo del secolo al loro amato capitano; il piano dei due è semplice: rapire Kevin Bacon, “eroe leggendario” di cui Peter ha sempre raccontato le gesta alla sua ciurma. La premessa è quindi ancora una volta demenziale, ma l’esito della stessa è davvero brillante. Ciò che colpisce maggiormente è vedere come ancora dopo molti anni, il primo ormai risale al lontano 2014, Gunn non abbia minimamente perso l’amore che lo lega a questi personaggi, ancora una volta raccontati e scritti divinamente.

Come dicevamo prima la durata di Guardiani della Galassia Holiday Special è un pò risicata, ma comunque un ottimo “antipasto” per quello che sarà il sequel in uscita questo maggio (per chi non lo sapesse tra l’altro, il trailer è uscito pochi giorni fa) e siamo sicuri che anche questo sarà capace di sorprendere, intrattenere ed emozionare come i suoi predecessori. Seppur in anticipo ci slanciamo comunque: buone feste ed ovviamente buona visione.

Stefano 03/12/2022